Serie A

Supercoppa: Un Milano impeccabile conquista il 15esimo trofeo della sua storia

MILANO – Non c’è partita al Quanta Club di Via Assietta; il Milano Quanta stende per 9-1 il Cus Verona e festeggia il primo trofeo della nuova stagione, rivendicando la sconfitta rimediata lo scorso anno per mano del Cittadella.

La tripletta di Banchero e la doppietta del giovane Ferrari trascinano alla vittoria un Milano a dir poco impressionante che ha dominato la gara con esperienza e determinazione. L’unica rete scaligera porta la firma di Simone Carrer, protagonista nel secondo tempo della plateale rissa con Bryan Belcastro che è costata ad entrambi l’espulsione dal match.

Milano Quantahcmilanoquanta_logo1VsCus Verona logo | www.inlinehockeynews.comCus Verona9-1

Vietato sbagliare, era l’imperativo del Milano. Provare a vincere, la scommessa del Verona alla sua prima partecipazione in una finale di Supercoppa. Rispetto alle indiscrezioni della vigilia, la novità nei rossoblu è stato il rientro lampo di Andrea Comencini, reduce da un’operazione all’inguine sostenuta poco più di due settimane fà. Nelle fila degli scaligeri si rivede Michele Ciresa, dopo l’ottimo impatto avuto nella passata stagione.

Pronti, via ed è subito il Milano Quanta ad imporre il proprio gioco. I meneghini fanno la partita giostrando il possesso del puck con estrema dedizione; il Cus Verona si difende ma all’occorrenza riparte con la velocità dei suoi attaccanti. A 2′ minuti dall’inizio del match, ecco l’episodio che sblocca il risultato. Ronco si accomoda in panca puniti ma il Milano riesce a tramutare l’inferiorità numerica in un sanguinoso contropiede che porta Fabio Rigoni al gol del vantaggio. Passa qualche minuto ed i rossoblu colpiscono ancora. Il giovane Ferrari beffa Alberti ed esalta il numeroso pubblico accorso al Quanta Club per l’occasione.

La partita è vibrante ed intensa, il Verona non ci stà ed accorcia le distanze con Simone Carrer, abile a sfruttare l’incursione offensiva del compagno Ciresa. Qualche minuto più tardi gli scaligeri falliscono una ghiotta situazione di superiorità numerica, il Milano ne approfitta e sul finire del primo tempo trova le reti di Banchero (2, PP) e Bellini che fissano il parziale sul 5-1 in favore dei padroni di casa. Nella ripresa la musica non cambia, anzi, il Verona sembra aver accusato il colpo ed appare sempre più rinunciatario. Alberti lascia spazio a Cavazzana ma il Milano dilaga con le reti di Ferrari, Lettera, Lievore e Banchero.

Finisce 9-1 in favore dei rossoblu. Una vittoria meritata e schiacciante che regala ai meneghini il 15esimo trofeo della loro storia. Nulla da fare per il Verona che deve arrendersi, ancora una volta, allo strapotere dei Campioni d’Italia.

Credits: Carola Fabrizia Semino

Articoli Correlati

Nations Cup: Il bilancio di Kaltbrunn; azzurri sem... E' andato in scena, nel weekend, alla Raiffeisen Arena di Kaltbrunn (in Svizzera), il torneo internazionale che ha visto impegnate le nostre Nazionali...
Femminile: Le Taurus Buja si aggiudicano lo scudet... Nell'ultimo atto della stagione 2016/2017 del Campionato Femminile di hockey inline (Final Four), disputato alla MeranArena di Merano, le Taurus Buja ...
Serie A, Finale Scudetto: Milano in festa; arriva ... Al Palahockey di Cittadella, il Milano Quanta alza al cielo il sesto scudetto consecutivo, al termine di una Gara 4 che ha regalato emozioni e spettac...
Serie A, Finale Scudetto: Milano in vantaggio 2-1 ... Al Quanta Club di Via Assietta, il Milano ribalta il punteggio della serie e si porta ad una lunghezza di vantaggio sul Cittadella. La vittoria di mis...
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top